fbpx
20 Giugno 2024
conciliazione

Di recente l’ARERA ha pubblicato i dati inerenti al servizio di conciliazione del 2020.

I numeri che ne sono usciti fuori lasciano riflettere molto sulle condizioni del mercato, ma soprattutto sulla mancanza di comunicazione tra fornitori e consumatori.

Spesso, sembrerebbe anche molto, i canali messi a disposizione dei clienti finali non riescono a soddisfare le richieste dei consumatori, e pertanto quest’ultimi sono costretti ad avviare formali reclami e avvalersi anche del servizio di conciliazione per risolvere la problematica.

Nel 2020, grazie al servizio di conciliazione ARERA, presentate 14.848 domande, solamente per i settori di energia e gas.

Principalmente il motivo per cui si ricorre a questo strumento sono problematiche inerenti alla fatturazione, che supera il 50% delle richieste presentate.

Altri problemi, in percentuale ridotta, riguardano invece morosità, sospensioni, danni, ecc…

E come se non bastasse, oltre il danno la beffa.

Oltre ad aver inviato il reclamo, e atteso magari i fatidici 40 giorni previsti dalla legge, il tempo medio di conclusione delle conciliazioni presentate è stato di quasi due mesi, 57 giorni per la precisione.

Insomma, la trafila per far valere i propri diritti di consumatore sembra abbastanza lunga e anche proficua.

Difatti, circa il 70% delle conciliazioni presentate nel 2020 sono state delegate a terzi, come professionisti, associazioni di tutela consumatori, ecc…

Questo senza ombra di dubbio ha contribuito a ottimizzare i guadagni per i consumatori finali.

Oltre i 10 milioni di euro rimborsati/guadagnati dai consumatori che si sono avvalsi del servizio di conciliazione nel 2020.

Considerando che sono numeri di chi solamente decide di muoversi e far qualcosa, quanti altri consumatori, invece, per mancanza di tempo e voglia evitano, pagano e vanno avanti?

Da 6 anni ormai ho fondato questo blog, “Il Blog per la Tutela Energetica”, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per i consumatori di energia elettrica e gas e poter aiutare loro a rimanere tutelati.

Negli ultimi 3 ho messo in piedi diversi servizi inerenti alla tutela dei consumatori, l’ultimo in termine cronologico è proprio quello inerente alla conciliazione, “Conciliazione Vincente”.

Negli ultimi 3 anni sono centinaia le conciliazioni che i consumatori finali hanno delegato al servizio “Conciliazione Vincente” che oggi può vantare l’oltre 80% di conciliazioni concluse positivamente, grazie anche alla partnership con diverse associazioni di consumatori che hanno deciso di affidarsi ad un consulente certificato (Utility Manager UNI 11782).

Ma perché un consumatore dovrebbe delegare la gestione della controversia con il proprio operatore e farsi seguire una conciliazione?

Che vantaggi ne può trarre?

Il servizio di “Conciliazione Vincente” prevede che dei professionisti gestiranno per te la pratica di conciliazione, analizzando minuziosamente la pratica, la documentazione e la procedibilità del caso.

Per procedibilità del caso intendo che prima di farti uscire dei soldi, avrai diritto ad una pre-analisi gratuita dove andremo ad analizzare insieme cosa è successo e quali sono i tuoi dubbi e perplessità in merito.

Successivamente andremo ad analizzare la documentazione a supporto di ciò che dici e se la verifica avrà esito positivo, solamente in quel caso, ti verranno illustrati i costi della procedura.

Alt, non allarmarti. Non dovrai uscire un capitale.

Tutti i costi saranno proporzionati al valore stesso della pratica, quindi non capiterà mai e poi mai che ti troverai ad uscire più soldi del reale beneficio che potresti ottenere.

NB puoi avvalerti del servizio “conciliazione vincente” solamente se hai già inviato un reclamo al tuo fornitore ma lo stesso è risultato inefficace per la risoluzione della pratica. Il reclamo deve essere tracciabile, ovvero deve avere un numero identificativo nel caso di apertura telefonica o una ricevuta di ritorno nel caso di raccomandata o un avviso di consegna se tramite pec.

Se ciò non è in tuo possesso o non hai ancora inviato il reclamo allora questo non è il servizio adatto alle tue esigenze, ma non ti preoccupare, abbiamo la soluzione anche per questo Il Sistema di Tutela.

Scopri “Il Sistema di Tutela” e come possiamo gestire i reclami per te!

Think big (pensa in grande), insieme si può,

Giovanni.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *