Come risparmiare sulla bolletta della luce (anche in tempo di coronavirus e anche se sei in quarantena forzata)

Come risparmiare sulla bolletta della luce (anche in tempo di coronavirus e anche se sei in quarantena forzata)

Tutta l’Italia sta attraverso un periodo molto delicato, l’economia verrà messa a dura prova e, inutile nasconderlo, dovremmo fare i conti con le nostre tasche.

Se il Governo non si decide ad attuare un blocco a quelle uscite fisse che i consumatori (per consumatori intendo anche le aziende) molte famiglie si ritroveranno notevolmente in difficoltà, in particolar modo nei confronti di quei servizi indispensabili, come appunto l’energia elettrica.

Ora ho deciso di scrivere questo post non per cavalcare l’onda mediatica del coronavirus, né per sciacallaggio. Il vero motivo è che voglio dare il mio contributo, seppur piccolo, per permettere alle famiglie e alle aziende di poter ridurre i costi fissi che, purtroppo, non si possono eliminare.

Da un anno a questa parte ho lavorato insieme ad un partner molto importante (EnergonTrade) alla creazione di un gruppo di acquisto per l’energia elettrica ed il gas che permette ai consumatori di poter aumentare il loro potere di acquisto e di conseguenza i vantaggi negoziabili dinanzi al fornitore.

Molti, a causa di questo periodo dettato dall’epidemia del coronavirus, si ritroveranno chiusi in casa per tutelarsi e molte aziende avranno, o meglio hanno già avuto, un calo drastico delle entrate. Questo comporterà per chi sta in caso un aumento maggiore di energia elettrica e per le aziende se da una parte abbatteranno i loro consumi a causa dello scarso lavoro, dall’altra si ritroveranno, anche, con meno entrate.

Ecco, questo è il contributo che voglio dare a chi si trova in questa situazione: poter unirsi all’interno del gruppo di acquisto per ottimizzare le uscite in questo periodo difficile, con la speranza che possa passare presto!

Giusto per rendere l’idea di seguito posto delle simulazioni che abbiamo effettuato con gli aderenti del gruppo, affinché possa prendere più consapevolezza dei vantaggi che si possono ottenere:

Di certo questo risparmio non cambierà la vita, ma di sicuro è un piccolo contributo, unito a tanti altri piccoli contributi possono aiutarci a limitare i danni finché tutto non sarà passato.

Ma come funziona realmente il gruppo di acquisto?

Quello che stiamo facendo non è niente altro che sfruttare la legge dei grandi numeri.

Quando si acquista a volumi grandi si riescono ad ottimizzare i benefici che acquistare in piccole quantità. E secondo questo principio invece di sottoscrivere un semplice contratto, tu da singolo, uniamo i consumatori e andiamo a fare una vera e propria negoziazione con i fornitori, spuntando condizioni migliori per i nostri associati.

Le simulazioni che vedi in alto sono vecchie fatture dei nostri associati confrontate con le condizioni che il gruppo di acquisto si è aggiudicato lo scorso Dicembre e che ci accompagneranno per tutto il 2020.

Un’altra forza del gruppo di acquisto è che alla scadenza dell’offerta non c’è il tacito rinnovo ma ci impegneremo per rinegoziare le condizioni affinché possano essere le più competitive nel mercato.

Ti stai chiedendo cosa fare per unirti al gruppo?

L’adesione è molto semplice e può avvenire in due modi: cartacea o online, in ogni caso ti aiuterò passo dopo passo, del resto il compito dell’energy problem solver è anche questo!

Se vuoi approfondire il sito internet del partner creatore del gruppo di acquisto puoi farlo a: www.energon-trade.it

Se hai bisogno scrivimi pure a supporto@giovanniriccobono.it o contattati su whastapp al 3406691240

Think big(pensa in grande), insieme si può.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti all'EnergyLetter
E RICEVI IN OMAGGIO IL MANUALE DELL'ANTITRUFFA
Il tutto nel rispetto della tua privacy.